sabato 14 giugno 2008

Caro Benzina: Genepax inventa l’auto che va ad acqua:

genepax auto

Stanchi di dover sborsare gran parte del misero stipendio per pagare la benzina, che ogni giorno di piu’ raggiunge cifre record? Volete un’alternativa che vi faccia risparmiare qualche euro e che magari sia anche eco friendly, per rispettare di piu’ la natura? Dal Giappone ci arriva la soluzione: Genepax ha inventato un’auto che va ad acqua. Questa societa’ giapponese ha appena depositato il brevetto di un motore elettrico che viene alimentato dall’acqua. Dolce, salta, piovana, l’auto non fa differenza tra tipologie di acqua. In tempi in cui il prezzo del petrolio sta condizionando la vita di tutti, questa si’ che e’ una bella notizia. Ma come funziona?
La risposta ci arriva dall’amministratore delegato della Genepax, Kiyoshi Hirasawa, che ci assicura che con un litro d’acqua la nostra auto e’ in grado di circolare per un’ora alla velocita’ di 80 chilometri orari: e “non c’è bisogno di costruire un’infrastruttura per ricaricare le batterie, come avviene di solito per la maggior parte delle auto elettriche“. Il motore e’ alimentato da un generatore che scompone l’acqua e crea energia elettrica. Per il momento pero’ si tratta solo di un progetto, che va perfezionato. Quindi dovremo aspettare ancora un po’…

CHI MUORE (Ode alla vita)

di Pablo Neruda

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non
rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.
Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle i piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante. Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.

Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

New Zeland

queenstown foto_nuova_zelanda_001_Cannibal_Bay

NZ_Sule ocnf2

Supposta

Siate come la piccola supposta che, quando è chiamata a fare il suo dovere lo fa fino in fondo e senza mai guardare in faccia nessuno. Si mette subito in cammino cercando umilmente la propria strada. E se qualcuno le si para davanti dicendole con presunzione ed arroganza: "Lei non sa chi sono io!" intimamente sa già che non può essere altro che uno stronzo ....